mercoledì 9 settembre 2009

Fantapolitica 3: Fini Presidente della Repubblica




Fini è stato il giovane pupillo di Almirante, segretario dell'MSI fino alla svolta di Fiuggi nel 1995, l'uomo di spicco della moderna destra Italiana, ma la sua storia politica dal momento in cui la destra sale al governo ad oggi la si può riassumere semplicemente così: Eterno secondo.

Gianfranco Fini allora punta ad altro; se per Berlusconi un'ipotetica incoronazione a Presidente della Repubblica Italiana deve passare obbligatoriamente dallo scontro politico per la necessaria modifica della costituzione, per Fini invece l'apice della carriera politica è più facile da raggiungere avendo dalla sua parte alcuni fattori decisivi:
- personaggio politico di esperienza e valore
- immagine personale sobria e seria
- percorso politico importante per la storia d'Italia (abbandono del fascismo da parte della destra)
- impegni relativi alla propria carica istituzionale (Presidente della Camera dei deputati) assolti con imparzialità
- simpatia e stima tributata dalla sinistra grazie ad alcune visioni comuni su temi etici e politici
- tempi maturi per un Presidente della Repubblica proveniente dalla destra

Insomma, Gianfranco fini è l'uomo che può accontentare tutti nel momento in cui si deve eleggere un nuovo Presidente della Repubblica, deve solo stare attento a non fomentare gelosie e voglia di futuri sgambetti tra gli altri eterni secondi, terzi, quarti, millesimi, ultimi e nessuno, che animano il Popolo delle Libertà.

Nessun commento:

Posta un commento

Dimmelo