giovedì 13 gennaio 2011

Il senso di La Russa per la democrazia



Il ministro La Russa, sdoganato come personaggio simpatico da uno strepitoso Fiorello, è un uomo impetuoso e di polso.

Dopo le manifestazioni (violente) contro la riforma del ministro Gelmini, La Russa discute animatamente con uno studente: le opinioni sono opposte, gli animi si scaldano e la reazione di La Russa va oltre il limite.
La domanda da porsi è se la reazione è genuina, cioè se La Russa, che pure nel suo passato di militante dell'estrema destra ha partecipato a manifestazioni segnate da scontri ben più efferati (scontri con poliziotto morto, ucciso da una bomba a mano), crede in quanto sostiene animatamente, oppure se semplicemente la sua è la reazione di un politico che si sente un piccolo gerarca e non ama dibattiti, pensieri differenti e quanto la democrazia deve sanamente opporre al potere.

La risposta può essere aiutata anche da alcuni filmati che mostrano La Russa che da del pedofilo ad un contestatore.

Aggiornamento: anche questo imbarazzante teatrino aiuta a giudicare La Russa.

Nessun commento:

Posta un commento

Dimmelo