sabato 23 febbraio 2013

1 motivo per votare PDL e 12 per non votarlo


Popolo della Libertà (Berlusconi)

- Come nella classica tradizione italiana, il PDL è il partito da votare se si desidera un leader carismatico a cui affidarsi incondizionatamente per poi addossargli ogni colpa quando il fallimento si fa inevitabile.

- Il PDL è un partito inesistente perché è costruito attorno a Silvio Berlusconi, tutto ruota attorno a lui, hanno proposto e votato leggi pensate appositamente per salvare dai propri guai giudiziari lui ed i più stretti collaboratori/amici/complici.
- Non c'è un pensiero politico dietro il PDL, non c'è un'idea di futuro che non sia legata al futuro ed alla convenienza dei politici del partito o di qualche potente amico del PDL.
- Lo stesso Pdl assomiglia alla corte di qualche imperatore, qualcuno che lo consiglia, qualcuno che lo difende, e tanti adulatori, a volte furbi e scaltri, altre volte semplicemente stupidi ed incapaci. Detto questo è più utile parlare di Berlusconi che del PDL, unica cosa da notare del PDL è l'eccellenza rispetto agli altri partiti nell'arraffare e sprecare soldi pubblici.
- Berlusconi è un abilissimo stratega del gioco politico, attenzione, non della politica, chi descrive Berlusconi come un grande statista è stupido o ha qualche convenienza nel dirlo.
- Berlusconi sa come muoversi nella politica italiana, peccato che non sia a capo di un partito con un'idea politica ma sia un capobanda capace di convincere tanta gente.
- Berlusconi è un raro rappresentante dei peggiori difetti dell'italiano, ci rappresenta, peccato che gli italiani abbiano anche dei pregi che lui riesce ad oscurare completamente. E' un uomo che riserva alle donne una galanteria pecoreccia, ha una totale mancanza di fascino unita alla convinta presunzione che soldi e potere ne siano perfetti sostituti, è capace di mentire spudoratamente senza porsi alcun dubbio morale, anzi, con la forza di smentire quanto detto anche di fronte all'evidenza.
- Berlusconi è Caligola, che pensa solo a se stesso ed al proprio godimento comprandosi il favore del popolo.
- Forse il paragone con Caligola è troppo, Berlusconi è un uomo molto più banale, è un esperimento genetico in cui hanno unito Schettino, Mussolini, Vanna Marchi, Briatore e Barbara d'Urso, ma come è arrivato così in alto un personaggio che altrove sarebbe solo l'arrogante pagliaccio di un bar di provincia? E' colpa di chi lo vota?
- Votare il PDL favorisce, Silvio Berlusconi, i candidati del PDL, chi ha fatto dei favori personali a Berlusconi, chi ha da guadagnare dal non avere regole, o dall'avere regole facili da infrangere o regole ferree seguite da condoni per chi le ha infrante. Se non fate parte di queste categorie non votatelo.
- Se lo votate perché odiate profondamente la sinistra o non condividete le idee di sinistra avete altri partiti di destra da votare.
- Se lo votate perché siete dei piccoli imprenditori che odiano Monti a causa delle tasse, sappiate che le tasse ci saranno sempre, e saranno più alte tanto più al governo ci saranno partiti che divorano soldi pubblici, ed in questo il PDL non ha avuto rivali.
- Se votate Berlusconi perché promette di restituirvi l'IMU sappiate due cose, la prima è che l'IMU potrebbe essere una tassa non così ingiusta (l'IMU è ingiusta nella misura in cui una tassa giusta si aggiunge ad altre mille tasse ingiuste o mal utilizzate), l'altra cosa da sapere è che forse avete bisogno di qualcuno che vi aiuti a capire il mondo.

1 commento:

Dimmelo