venerdì 22 febbraio 2013

1 motivo per votare Scelta Civica e 3 per non votarla


Scelta Civica per l'Italia (Monti)

- Monti si è proposto come leader di un progetto politico d'élite, distante dalle prese di posizione ideologiche, e basato su una politica realista dettata dai numeri.

- L'élitarismo del partito di Monti non deriva da una dimostrata capacità politica, è più che altro basato sull'appartenenza ad una classe sociale, sembra il partito di quelli con la servitù in casa. C'è, tra noi e loro, la stessa distanza che si avverte tra l'aristocrazia e la plebe. Precedentemente, anche il suo uscente governo ha dimostrato di non avere piena coscienza della vita reale del paese.
- Ha imposto il rigore economico, ma non ha distribuito equamente gli oneri, come nella più classica delle tradizioni italiana a pagare sono sempre gli stessi.
- Monti, all'inizio del suo mandato, aveva uno straordinario capitale di credibilità e fiducia, lo ha sprecato tutto ed in breve tempo con scelte poco coraggiose quando si è trattato di rinnovare la pessima politica italiana, e soprattutto quando ha riformato il mercato del lavoro non facendo nulla di concreto per i precari ma, anzi, peggiorando ancor di più la loro situazione.

Nessun commento:

Posta un commento

Dimmelo