sabato 2 maggio 2015

1° Maggio 2015 a Milano



A tutti quelli che oggi vorrebbero avere una nuova Diaz, le manganellate di Genova, e magari almeno un morto tra i manifestanti: mi dispiace ma non avete capito niente di niente, niente di quello che è successo a Milano, a Genova e niente della vita.

I black bloc che hanno devastato alcune vie di Milano non rappresentano il corteo del 1° Maggio ed i no-expo né numericamente né come idee.
La parata del 1°Maggio esiste da anni, quest'anno era in coincidenza con l'apertura dell'Expo e i no-expo hanno voluto manifestare le loro ragioni, giuste? Sbagliate? Non importa, manifestare pacificamente è un diritto.
Nel corteo si sono infiltrati i Black bloc, sono loro che hanno distrutto quelle vie di Milano, non i no-expo e tutti gli altri (non è compito dei manifestanti fermare dei violenti armati, e comunque qualcuno ha tentato di farlo).

Chi sono i black bloc? I black bloc sono gli ultras anticapitalisti, anziché usare le manifestazioni sportive per fare casino usano le manifestazioni di protesta, il fine ultimo è sempre quello, fare casino (i black bloc lo fanno per cambiare il mondo...anche loro non hanno capito niente).

Ora torniamo al 2001, Genova, le manifestazioni erano di più, più grandi, più estese. I Black bloc ed anche altra gente facilmente eccitabile hanno iniziato a distruggere la città, le forze dell'ordine sono intervenute massacrando tutti indiscriminatamente anche dove non c'erano devastazioni in corso, hanno picchiato e manganellato manifestanti, passanti, reporter, anziani, persone inermi sdraiate per terra... questo ha provocato una reazione contro le forze dell'ordine, chi era andato pacificamente si è ribellato alla violenza, hanno fatto bene? Male?
Difficile dirlo, ma non raccontatevi che la polizia è stata attaccata, è successo l'esatto contrario.
Quindi Genova e Milano sono due episodi completamente diversi.
La Diaz è stata un'altra cosa ancora, un luogo dato in dotazione dal comune ai reporter indipendenti di mezzo mondo è stato attaccato di notte mentre tutti dormivano...e dentro non c'erano i black bloc.
E non avete citato Bolzaneto (non mi stupisce, dato che non se ne è parlato quanto della Diaz, ma voi non vi informate, voi captate stronzate nell'aria e le ripetete senza pensare a ciò che dite: Bolzaneto, caserma dei carabinieri dove le persone fermate venivano torturate per ore).

La realtà è complicata e piena di sfumature, e voi non avete capito niente della vita non perché non avete capito questa vicenda, ma perché vi accontentate di semplificare senza informarvi, senza andare a fondo nelle cose, vi basta dividere il mondo ed i fatti in buoni e cattivi, cosí perdete poco tempo a pensare, dite la vostra su facebook e potete tornare alla vostra vita piena di certezze.


Iscrivetevi alla pagina Facebook per avere contenuti extra e rimanere aggiornati. Su Youtube spiego in modo semplice cose complicate, giuro. Su Instagram ho un atlante liquido simmetrico e se non avete idea di cosa sia va bene così, neanche io lo so. Seguite qui tutti i miei progetti (se vi annoiate ci sono tante foto strane in bianco e nero).

Nessun commento:

Posta un commento

Dimmelo